Miglior Ortopedico Roma, prenotazione visita specialistica, infiltrazioni acido ialuronico, cortisone, PRP, cellule staminali. Protesi anca, lesione crosciato, intervento spalla, cuffia dei rotatori, capsulite, periartrite, ernia discale, scoliosi, epicondilite, lesione menisco, frattura, distorsione

La stagione sciistica non è ancora nel pieno ma è un po’ tardi per fare preparazione atletica in vista delle discese da fare. Questo rende più difficile uscire indenni da eventuali incidenti, quelli con lo snowboard riguardano maggiormente la parte del corpo che va dal tronco in su, come lussazione o frattura della spalla e distorsioni del polso. Quelli invece sugli sci, in genere, riguardano menisco legamento crociato anteriore collaterale mediale, questi casi richiedono interventi di artroscopia per la ricostruzione ma ci sono traumi, non fratture, dovuti semplicemente al sovraccarico dopo una settimana di sci. Se a essere danneggiate sono le articolazioni si interviene o con fattori di crescita prelevati dal sangue o con cellule staminali prelevate dal tessuto adiposo e infiltrate direttamente nell’articolazione.

Abbiamo chiesto al Prof. Papalia quali sono le tecniche più all’avanguardia: “Per quanto riguarda i traumi da sovraccarico al di sotto del menisco che coinvolgono l’osso del paziente e non l’articolazione, si devono utilizzare le tecniche mininvasive, noi del Campus Biomedico di Roma siamo uno dei primi centri in Europa a farlo, attraverso l’utilizzo della subcondroplastica con l’iniezione di calcio fosfato per dare subito sostegno all’osso e all’architettura, in modo tale da togliere il dolore e far tornare il paziente a una vita normale.

Un consiglio per tutti comunque è la prudenza, non protegge al 100% ma aiuta molto a tornare poi a casa sani, salvi e soddisfatti per la bella vacanza.